Gli strangolapreti dello chef Michele

Tre piatti tipici dell’hotel Angelo e della cucina Trentina che devi assolutamente provare a fare a casa tua. Quella trentina è una cucina povera, molto ricca e sostanziosa, adatta al clima rigido invernale e alle basse temperature, e vede un connubio di sapori tra gli alimenti provenienti dalla terra, le verdure e la frutta, le carni rosse e i pesci d’acqua dolce, che abbondano nei corsi d’acqua.In questa rubrica vi proponiamo alcune ricette che vengono cucinate e proposte settimanalmente dal nostro chef Michele.

Provate anche voi a diventare cuochi dell’hotel Angelo per un giorno e portate sulle vostre tavole i piatti tipici della nostra cucina!.

Gli strangolapreti

Preparazione: Mettere in ammollo (per circa tre ore) nel latte tiepido il pane raffermo tagliato a dadetti; aggiungere gli spinaci o altre verdure, precedentemente lessati e tritati in poca acqua leggermente salata, dopo averli fatti saltare nel burro e insaporiti con sale, pepe e noce moscata. Unire la cipolla tritata finemente e rosolata nell’olio, il grana trentino grattugiato, le uova, il sale e poca farina bianca. Amalgamare bene il composto con un mestolo di legno. Confezionare quindi gli Strangolapreti nella forma desiderata (a palline, a forma di cucchiaio, di gnocco, ecc.) e versare in acqua bollente salata; quando riaffiorano sono cotti e quindi vanno scolati e serviti con grana trentino abbondante e burro spumeggiante, aromatizzato con salvia. NB: gli strangolapreti sono buonissimi anche accompagnati con dello speck oppure con del ragù di carne.


Ingredienti per 5 persone:

* 1kg di pane raffermo * 500g di spinaci o altre verdure * 2 uova * 100g di burro * 0,5L di latte * olio di oliva * farina bianca * noce moscata * foglie di salvia * sale, pepe e cipolla q.b.

16 cucchiai di pan grattato (250 gr) 2 prese di sale abbondanti noce moscata q.b burro q.b salvia

N.B si aggiunge un uovo ogni 300 gr di spinaci. Tempo di preparazione: 35 minuti

Contattaci
images.png
  • Facebook
  • Instagram