Da Lundo al Monte Casale passando da Malga Vigo e Malga Valbona

Lasciata la macchina al paese di Lundo ci si incammina verso il sito archeologico di San Martino attraverso un sentiero immerso nel bosco. Si costeggia il paese di Lundo e si prosegue in direzione Vigo Lomaso fino a raggiungere un piccolo Crocifisso da dove si può ammirare uno splendido panorama su tutta la valle sottostante e sulle cime delle Dolomiti di Brenta e dell’Adamello.


Si prosegue quindi per circa 15 minuti su un percorso a tratti ripido fino a due grossi massi granitici, che evidenziano l’ingresso alla zona archeologica di San Martino. Continuando per la strada forestale in circa 30 minuti di facile passeggiata, si raggiungono i prati della Malga di Vigo (1087) che offrono una meravigliosa vista sul Gruppo del Brenta.



Arrivati a Malga Vigo prendiamo il sentiero che ci porta a Malga Valbona e proseguiamo su ampi prati pieni di fiori di tarassaco che decidiamo di raccogliere e che ci serviranno per preparare il famoso miele di tarassaco.




Ci incamminiamo ora verso il Monte Casale, la montagna più panoramica della valle: dalla sua cima (1632m) l’occhio spazia a 360° dalle Dolomiti di Fiemme e Fassa, al Bondone, dal Pasubio al Baldo, dalle Alpi Ledrensi al Gruppo dell’Adamello, dalla Presanella all’Ortles, dalle Dolomiti di Brenta alla Paganella. In basso si possono ammirare numerosi laghi fra cui il lago di Molveno, il lago di Nembia, i laghi di Toblino e S. Massenza ed il lago di Garda.