Monte Casale ... il monte più panoramico della valle

Dalle Terme di Comano alla cima della montagna tra prati,fiori di montagne e viste mozzafiato

Il Monte Casale è la montagna più panoramica della valle; dalla sua cima (1632 m) l’occhio spazia sui 360° dell’orizzonte e osserva i monti del Trentino: dal Bondone al Pasubio con le Piccole Dolomiti al Baldo, dal Gruppo dell’Adamello alla Presanella, dal Gruppo di Brenta alla Paganella.

Se si guarda in basso si possono ammirare: la Valle Giudicarie, l’altipiano di Ranzo e Margone, il Lago di Molveno, la Valle dei Laghi con i Laghi di Toblino e S. Massenza, la Valle di Cavedine con l’omonimo lago, l’antica frana delle “Marocche di Dro” ed infine il Lago di Garda. Ancora una piccola escursione nei prati per ammirare i moltissimi fiori.

A maggio la natura si risveglia e la fioritura sembra il quadro di un grande artista. I prati sono pieni di tulipani di montagna, orchidee, genziane, i crochi, il non di scordar di me, poi la sperula, il mirtillo rosso e l’arnica di Montagna.

Vi consigliamo di fare l'escursione soprattutto nelle limpide giornate primaverili e autunnali quando i colori della natura brillano di intensità.

Punto di partenza: parcheggio alla torre di trasmissione (strada da Comano)
Percorso: parcheggio - località Le Quadre - Rifugio Don Zio - Monte Casale (1.631 m s.l.m.) - sentiero n. 411
Lunghezza del percorso: ca. 6 km (per direzione)
Tempo di percorrenza: ca. 2 ore (salita), 1 ora (discesa)
Dislivello: 716 m
Altitudine: da 910 a 1.631 m s.l.m.